COSA FACCIAMO

Altevette Onlus è un’associazione di volontariato costituita nel 2010 per svolgere attività di solidarietà senza fini di lucro.

Sin dall’ inizio l’attività dell’associazione si è concentrata soprattutto sullo sviluppo ed il sostegno dell’istruzione femminile in Nepal, nella regione dell’Alto Mustang a 4000 mt. di altitudine, ai confini fra Nepal e Tibet. Il progetto è mirato ad offrire un’ educazione tradizionale buddista combinata ad un’istruzione laica e moderna a bambine disagiate provenienti da remote regioni himalayane e da realtà sociali di estrema povertà, di esclusione e sfruttamento.

Tutti i fondi che raccogliamo sono trasferiti a Pal Ewam Namgyal Monastic School che è il nostro partner nepalese nei nostri progetti. La direzione ed il personale della scuola monastica amministra e si occupa della gestione quotidiana della scuola e delle sue attività . Ogni anno, i membri di Altevette visitano la scuola, verificano la gestione dei fondi dell’anno in corso e concordano il bilancio di spesa per l’anno successivo.

La scuola in Alto Mustang è stata costruita ed inaugurata nel 2012. Nel 2016 è entrata in funzione una seconda scuola sulle colline di Pokhara dove le bambine potranno risiedere e studiare durante i mesi invernali, quando a causa delle estreme condizioni climatiche la scuola nell’Alto Mustang viene chiusa.

Altevette Onlus è impegnata a sostenere ogni anno un maggior numero di bambine e ad adeguare le strutture scolastiche alla crescita delle attività che ciò comporta. Più bambine, più classi, più aule, più dormitori, una cucina e un refettorio più grandi, una grande sala comune sia in Mustang che a Pokhara.

LA NOSTRA STORIA

La spinta a percorrere i sentieri di molteplici regioni himalayane è stato l’amore per la montagna, per  la sua dimensione fisica e spirituale , per gli spazi i colori e le luci di quei luoghi.  Il desiderio di ritornare, di conoscere e vedere con occhi diversi, di riconvertire la propria vita ed i propri orizzonti culturali ed esistenziali è nato dall’incontro con le sue genti, con la sua cultura e le sue tradizioni. L’incontro che in modo particolare segnò l’inizio di una relazione d’amicizia e di solidarietà è stato quello con il lama Khempo Tsewang Rigzin, abbate del monastero di Namgyal in Mustang. Quell’anno , il 2005,  Francesca Stengel  e l’amica  Mariagrazia Ferro  avevano scelto come loro meta il Mustang , l’antico e remoto Regno di Lo ai confini con il Tibet.

Dopo numerosi giorni di trekking capitarono, quasi per caso,in quell’antico monastero isolato fra le montagne  dove vennero accolte con grande calore. Da pochi mesi il lama aveva iniziato a raccogliere una ventina di bambini provenienti da remoti villaggi per dare loro un’istruzione ed avviare il progetto di costruzione di una scuola.

Sin dal primo momento nacque spontaneo il desiderio di ricambiare l’accoglienza e la gentilezza ricevute dando un aiuto concreto affinché il lama potesse realizzare il progetto.  Rientrate in Italia iniziarono a raccogliere dei fondi tramite l’allestimento di mostre fotografiche, l’organizzazione di presentazioni, conferenze e proiezioni d’immagini che potessero informare e sensibilizzare  sul progetto. Grazie al contributo ed alla partecipazione di numerosi amici fu possibile dare un sostanziale contributo alla realizzazione dell’edificio scolastico riservato ai bambini di sesso maschile.

Nell’ottobre 2010, per dare un nuovo impulso all’attività della raccolta fondi è stata  costituita a Milano l’Associazione  Altevette-Onlus.

Il primo obiettivo è stato quello di costruire e sostenere una scuola femminile in Mustang e di sensibilizzare le famiglie delle bambine sull’importanza dell’educazione senza discriminazione di sesso. Il desiderio di intraprendere questo nuovo percorso di solidarietà è stata la constatazione di quanto la povertà e l’arretratezza culturale possano privare le bambine di ogni accesso all’istruzione. La scuola femminile è stata costruita ed inaugurata nel 2012 .Il secondo obbiettivo è stata la costruzione di una nuova scuola a Pokhara, località collinare a sud dell’Himalaya, che da ottobre 2016 accoglie le nostre bambine nei mesi invernali quando la scuola nell’Alto Mustang viene chiusa a causa del freddo e della neve.

Ogni anno il numero delle bambine che la scuola accoglie aumenta. Abbiamo cominciato con 16 allieve e adesso sono 45. Altevette è quindi fortemente impegnata a garantire l’adozione a distanza di tutte le bambine ,


2010-2016 il nostro impegno per le bambine del Nepal

Viaggio in Dolpo 2018

a sostenere l’aumento dei costi per la gestione di una piccola comunità in crescita e ad adeguare le strutture scolastiche all’aumento del numero delle bimbe. Più bambine, più classi, più aule, più dormitori, una cucina e un refettorio più grandi, una grande sala comune sia in Mustang che a Pokhara.

 

CI METTIAMO LA FACCIA

La trasparenza e il contatto diretto con chi riceve le donazioni sono i nostri punti di forza. Siamo una Onlus costituita e sostenuta da un gruppo di poche persone molto attive e motivate. Il Consiglio Direttivo è composto da cinque membri , di cui potete vedere le foto qui sotto. Il Presidente è in costante contatto con la scuola in Nepal che visita regolarmente ogni anno, accompagnato da altri soci. Operiamo tutti come volontari e non abbiamo collaboratori pagati, ogni singolo euro va a beneficio delle bambine.

Da sinistra: Mariagrazia, socia. Francesca, Presidente, Ketty, Vicepresidente in visita alla scuola invernale di Pokhara. 

Fereidoun con le “sue” bambine

Cristina, manager per una vita nel settore della comunicazione aziendale.

Sara, responsabile dei social media.

BILANCI

La trasparenza e il contatto diretto con chi riceve le donazioni sono i nostri punti di forza. Siamo una Onlus costituita e sostenuta da un gruppo di poche persone molto attive e motivate. Il Consiglio Direttivo è composto da cinque membri e il Presidente è in costante contatto con la scuola in Nepal che visita regolarmente ogni anno, accompagnato da altri soci.

 

Operiamo tutti come volontari e non abbiamo collaboratori pagati, ogni singolo euro va a beneficio delle bambine.

Potete consultare qui di seguito i nostri bilanci e le relazioni di missione in cui sono spiegate in dettaglio le nostre attività.